Vaccini e scuola: cosa c’è da sapere per l’a.s. 2018/2019

In questi giorni si susseguono notizie spesso contrastanti che creano non poca confusione nei genitori. Cerchiamo di fare chiarezza.

L’OBBLIGO RESTA IN VIGORE

La Legge Lorenzin resta in vigore e prevede l’obbligo, per l’iscrizione a scuola, per 10 vaccinazioni (in realtà si effettuano solo due vaccini, l’esavalente che contiene anti-poliomelitica – anti-difterica – anti-tetanica – anti-epatite B – anti-pertosse – anti Haemophilus influenzae tipo B e l’MPR+V che contiene anti-morbillo -anti-rosolia – anti-parotite – anti-varicella per i nati dal 2017).

PicsArt_09-03-09.49.34.jpg

COSA SUCCEDE A CHI NON VACCINA?

FASCIA 0-6 ANNI

Per asili nido e scuole dell’infanzia la vaccinazione è ancora requisito d’ingresso, pena l’esclusione dal servizio. Resta comunque valida l’iscrizione (il minore può ricominciare a frequentare quando i genitori presentano la documentazione necessaria).

Il divieto di frequenza potrebbe slittare all’a.s. 2019/2020, se gli emendamenti del decreto Milleproroghe dovessero essere approvati senza modifiche.

FASCIA 6-16 ANNI

Resta valida la sanzione che varia da 100 a 500€ per i genitori che non effettuano le vaccinazioni obbligatorie ai propri figli.

LA CIRCOLARE GRILLO-BUSSETTI SULL’AUTOCERTIFICAZIONE

Il 5 luglio 2018 viene emanata una circolare congiunta del Miur e del Ministero della Salute che introduce la possibilità di presentare un’autocertificazione al posto della documentazione di avvenuta vaccinazione o di prenotazione dell’appuntamento con la ASL. Sul sito del Ministero della Salute leggiamo un sunto:

  • per i minori da 6 a 16 anni, quando non si tratta di prima iscrizione, resta valida la documentazione già presentata per l’anno scolastico 2017-2018, se il minore non deve effettuare nuove vaccinazioni o richiami
  • per i minori da 0 a 6 anni e per la prima iscrizione alle scuole (minori 6 -16 anni) può essere presentata una dichiarazione sostitutiva di avvenuta vaccinazione

Va però fatta una ulteriore distinzione a seconda della propria Regione di appartenenza.

REGIONI/PROVINCE AUTONOME SENZA ANAGRAFE VACCINALE O CHE NON SI SONO AVVALSE DELLA PROCEDURA SEMPLIFICATA

Per le nuove iscrizioni: i genitori che non hanno presentato entro il 10 luglio 2018 la documentazione comprovante l’avvenuta vaccinazione possono avvalersi della dichiarazione sostituiva. Questo non vale per chi deve provare le condizioni di esonero, omissione o differimento previste nel DL n. 73 del 2017.

Per chi è già iscritto: resta valida la documentazione presentata nell’a.s. 2017/2018, a meno che il minore non debba essere sottoposto ad una nuova vaccinazione o ad un richiamo. In tal caso i genitori possono avvalersi dell’autocertificazione.

Per le iscrizioni ai servizi dell’infanzia avvenute dopo il 10 luglio 2018: i minori hanno accesso dopo la presentazione della documentazione prevista dal DL n. 73 del 2017 o della dichiarazione sostitutiva. Resta la necessità di provare le condizioni di esonero, omissione o differimento.

REGIONI/PROVINCE AUTONOME CON ANAGRAFE VACCINALE CHE SEGUONO LA PROCEDURA SEMPLIFICATA

I genitori dei minori regolarmente vaccinati: non devono presentare nulla. Le ASL e le Istituzioni scolastiche comunicano direttamente tra di loro.

I genitori dei “minori indicati negli elenchi [delle ASL] con le diciture “non in regola con gli obblighi vaccinali”, “non ricade nelle condizioni di esonero, omissione o differimento”, “non ha presentato formale richiesta di vaccinazione” : devono presentare, entro il 10 luglio 2018, una dichiarazione sostitutiva attestante la somministrazione delle vaccinazioni non risultanti dall’Anagrafe o la richiesta di prenotazione delle vaccinazioni non ancora eseguite, effettuata posteriormente al 10 giugno 2018. Anche qui resta la necessità di provare le condizioni di esonero, omissione o differimento.

I CONTROLLI

Le autocertificazioni dei genitori saranno sottoposte a verifica, secondo quanto previsto dal DPR n. 445 del 2000. Chi dichiara il falso verrà perseguito penalmente.

Recente è la notizia dei controlli effettuati dai NAS in Piemonte; ci auguriamo che controlli simili vengano effettuati a tappeto anche nel resto della penisola.

I DUBBI SULLE AUTOCERTIFICAZIONI

Nelle scorse settimane in molti hanno sollevato dubbi sulla legittimità del presentare le autocertificazioni.

In questo articolo di Tuttoscuola, ad esempio, vengono evidenziati i limiti imposti dal DPR n. 445 del 2000. Nell’articolo 49, infatti, leggiamo:

Limiti di utilizzo delle misure di semplificazione

1. I certificati medici, sanitari, veterinari, di origine, di conformita’ CE, di marchi o brevetti non possono essere sostituiti da altro documento, salvo diverse disposizioni della normativa di settore.

A certificare lo stato vaccinale dovrebbe quindi essere un medico o la ASL. C’è però la possibilità di giocare con l’interpretazione data all’autocertificazione: se si certifica un atto, cioè l’essersi sottoposti al vaccino, per alcuni questo può essere tecnicamente legittimo. Dal governo, infatti, giustificano l’utilizzo della dichiarazione sostitutiva perché per l’a.s. 2017/2018 era prevista dalla legge, seppur in via transitoria. Lo scorso anno era necessario prevedere una soluzione semplificata per le famiglie (che hanno comunque dovuto portare il certificato), quest’anno che senso ha?

Un’altra questione riguarda la gerarchia normativa: può una circolare scavalcare una legge? Per molti presidi no e in diversi Istituti le autocertificazioni non bastano e i bambini non vaccinati vengono esclusi dalla frequenza di asili nido e scuole dell’infanzia.

In definitiva, anche se i dubbi sembrano essere tanti, la legge Lorenzin è ancora in vigore ed è sufficiente seguire quella.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...